L’ex Caserma Cesare Battisti a Nola

fotopiano

PORTICATO BAR 2 FINE

porticato complessivo sezione 1 sezione 2

La proposta di rifunzionalizzazione e valorizzazione della ex Caserma Cesare Battisti si pone innanzitutto come un’operazione di recupero e salvaguardia di un bene che purtroppo, da molti anni, è stato completamente abbandonato, pur presentando, al suo interno, alcune parti che sono state oggetto di lavori relativamente recenti ma comunque non completati e, a causa del mancato utilizzo, anch’esse ormai in stato di progressivo degrado. Inevitabilmente l’individuazione di funzioni compatibili innanzitutto con la salvaguardia del manufatto, e quindi con la sua struttura planimetrica, con la sua organizzazione
spaziale, con gli apparati architettonici da preservare, ma anche, contemporaneamente, con la dimensione eccezionale del manufatto stesso è stata la prima delle questioni che il presente Studio di Fattibilità ha dovuto affrontare e risolvere. Infatti l’enorme volumetria a disposizione esigeva che si scegliesse non una sola ma più funzioni da allocare nel complesso, che avessero da un lato ognuna un sufficiente grado di autonomia ma che, contemporaneamente, potessero essere sinergiche tra di loro in modo da riportare effettivamente l’edificio in vita, per creare un centro di attività differenziate, ma anche complementari tra di loro, che favorissero un utilizzo del complesso, edificio e corte interna, durante tutto il corso del giorno, per ricondurre il manufatto al centro della vita
cittadina di Nola non solo in occasioni sporadiche. Va anche sottolineato che sono esclusi dal presente Studio di Fattibilità per la ex Caserma sia l’antistante Piazza d’Armi che il retrostante giardino, la prima oggetto attualmente della richiesta di cessione e il secondo già ceduto al Comune in tempi precedenti e quindi soggetto a previsione di riutilizzo e di sviluppo da parte del Comune stesso; nonostante questo, vista la forte relazione tra questi spazi e l’edificio, che da sempre sono leggibili come un vero e proprio corpo unico sia dal punto di vista spaziale che funzionale, è auspicabile, dal nostro punto di vista, che il progetto di recupero e rifunzionalizzazione della ex Caserma Battisti sia inquadrato in un più complessivo progetto anche per le suddette aree esterne, in particolare,
ad esempio, con un bel parco pubblico nell’area posteriore, direttamente collegato al grande cortile interno trasformato in piazza urbana, e con una riorganizzazione dell’immensa Piazza d’Armi che, liberata da parcheggi, attrezzata in modo flessibile e completata eventualmente con un verde compatibile, potrebbe diventare un’area fruibile, ospitale, confortevole ed ospitare manifestazioni ed eventi.

Luogo 
Nola,Napoli, Italia

committente
ACEN Associazione Costruttori Edili Napoli con Camera di Commercio di Napoli

progetto
Od’A-Officina d’Architettura srl

architetti
archh. Bruno Discepolo, Alessandra Fasanaro, Giovanni Aurino

responsabile del progetto
arch. Vincenzo Fiorillo

collaboratori
Emma Di Lauro, Giuseppe Caputo, Mario De Martino

programma
Riqualificazione e rifunzionalizzazione l’ex Caserma Cesare Battista a Nola

fattibilità economica e business plan
dott. Francesco Verde

superficie totale
26.815 mq

superficie utile
21.450 mq

superficie coperta
9.500 mq

volume
190.000 mc

calendario
studio di fattibilità
2016

importo opere
€ 30.856.900

Comments are closed.

  • Facebook
  • LinkedIn
  • Instagram
  • Twitter
  • Flickr